Il Fattore di Crop

Il Fattore di Crop

Questo articolo tocca in generale un aspetto che spesso crea confusione nel mondo della fotografia. Esistono sul mercato svariati tipi di macchine fotografiche, e con questo non intendo fare solo riferimento alla divisione analogiche e digitali, ma in riferimento all’area del sensore/pellicola che utilizzano.

Una prima divisione si ha fra Grande Formato, Medio Formato e 35mm.

Le macchine a Grande Formato sono anche definite come banco ottico, si caricano con lastre e si usano per scopi molto particolari, richiamano all’aspetto le macchine dei pionieri del mondo della fotografia. Non hanno un equivalente nel mondo digitale.

 

Il Medio Formato

Medium fromat Mamiya 6x4,5mm crop factorLe macchine a Medio Formato sono quelle che per definizione accettano (nel mondo analogico) pellicole 120.
Sono le macchine che hanno fatto buona parte della storia della fotografia.
Le più iconografiche sono le Hasselblad e le Rolleiflex, ma intorno a questi modelli ne sono state realizzate in ogni parte del mondo con ogni sorta di aspetto, e tecnologia.
Erano nella maggior parte dei casi macchine modulari, e si potevano “scomporre” attorno ad un corpo centrale.
Nella foto la Mamiya 645 (60mm x 45mm) un rullino da 120 garantiva 15 scatti. Per alcune di queste macchine esistono sensori e soluzioni modulari per trasformare alcuni di questi gioielli creare immagini digitali.

 

Le 35mm

Sono le macchine che hanno accompagnato e preceduto il mondo delle digitali. Usano il classico formato 135, Per circa 50 anni hanno dominato il mondo del settore professionale e consumer. Oggi i sensori delle digitali nell’ambito professionale e semi-pro sono in formato 35mm, 35×24. Sono ancora poco accessibili, anche se innegabilmente i costi negli ultimi anni sono calati, ma comunque sono ancora lontani dal mondo entry-level/consumer.

 

Parliamo di Ottiche

fattore di cropIpotizziamo di avere due digitali della marca XYZ ad esempio e con lo stesso attacco obbiettivo. Diciamo una con sensore DX ed una con sensore FX. Ora, prendendo un obbiettivo come il 50mm FX, vedremo che anche se attraverso l’oculare vedremo tutto senza alterazioni allo stesso modo, lo scatto effettuato sarà differente. Ovvero, quello con sensore Fx sarà maggiore di quello DX.

Una stessa ottica FX sul formato FX permette di vedere un’area maggiore rispetto alla stessa ottica applicata ad un copro macchina DX. Questa differenza è definita come fattore di crop, ovvero il valore per il quale viene ridimensionata l’inquadratura.

fattore di crop
il fattore di crop fra un sensore DX ed uno FX a parità di lente

Passando da un sensore Dx ad uno FX si ha aumento dell’area esposta di 1.5 volte l’immagine.

 

Il Fattore di Crop

Si parla di fattore di Crop quando si cerca di confrontare macchine tecnologicamente diverse a parità di ottica. Quindi mantenendo lo stesso angolo visuale, si valuta quale sia la variazione dell’area rappresentata sul sensore o pellicola.

fattore cropQuesto fattore non serve solo a definire la relazione che intercorre fra un sensore e l’altro o una pellicola e un’altra, serve soprattutto quando si cerca di capire questa scala cosa comporta nel campo degli accessori come gli obbiettivi.

Sicuramente maggiore sarà l’area impressionata dallo scatto, maggiore sarà la sua definizione, a prescindere dalla lente.

Una lente con un fattore di 80mm su Medio Formato 6×4,5 corrisponde ad una lente di 50mm di una macchia Full Frame (ovvero 35mm). Quindi una lente 50mm FX su una DX fornisce una resa pari ad una 75mm. La stessa lente 50mm su una Micro 4/3 da come risultante una 100mm.

Come si determina il fattore di CROP

Il fattore è calcolato sulla diagonale del frame. Per ottenere la dimensione della diagonale si applica il teorema di Pitagora. La somma dei quadrati dei cateti equivale al quadrato costruito sull’ipotenusa. Trovato questo valore, si determina ma misura della diagonale.
Una volta trovata la diagonale, la si rapporta alla digonale del frame di riferimento (quello della 35mm) e si ottiene il fattore di CROP.

Quindi:

\frac{\sqrt{FrameW^2+FrameH^2}}{\sqrt{FrameRefW^2+FrameRefH^2}}

Ecco un convertitore automatico per portare una qualsiasi ottica espressa in mm nel formato desiderato.

Obbiettivo Sensore Su 35mm corrisponde a:
mm.

In Conclusione

Il Fattore di Crop si usa per determinare il comportamento di una lente usato su due macchine dotate di sensore di dimensione diverse.

Rispondi