Fotografia macro – Polvere colorata, How to!

Questa fotografia nasce da un esperimento sviluppato su un concetto abbastanza semplice e probabilmente già visto.

Esplosione di polvere colorata – L’idea

polvere colorata di capsula di acquerello che brilla nel buio

L’idea era quella di cogliere il momento in cui un tamburo percosso fa saltare in aria la polvere su di esso appoggiata.
Naturalmente non avevo (e non ho) un tamburo, per la gioia dei miei vicini ;D

Ho anche dovuto optare per uno scatto ravvicinato, quindi in ambito fotografia macro.

Per fare questo scatto mi sono servite un paio di cose, semplici da reperire e parecchio economiche.
Tempo di realizzazione dello scatto? meno di 20 min. soprattutto sapendo cosa fare…
Quindi ecco come procedere.

La lista della spesa

Una volta concettualizzata l’idea e presi un paio di appunti, mi è bastato andare in un negozio di ingrosso del Fai da Te per trovare tutto quello che mi serviva.

Materiale non fotografico (si trova tutto facilmente e a basso costo, meno di 20€)

  • Una confezione base di acquerelli di “infima qualità”
  • un paio di cartoncini neri (formato A3) ed uno bianco
  • una vaschetta da imbianchino di piccole dimensioni
  • nastro adesivo o biadesivo
  • e per concludere una matita (se non l’avete già)

Attrezzi del mestiere (materiale fotografico)

  • Una digitale con un obbiettivo macro
  • un flash usato remotamente con trigger o cavo hot-shoe
  • uno snoot (io me lo sono fatto da solo…)
  • un treppiede per la digitale e uno stativo per il flash
  • un cavo per scatto remoto

Pianificare lo scatto

Polvere colorata

Come dicevo in un post precedente, con un po’ di carta e matita si fa presto a fare una decente rappresentazione del progetto.
Una volta chiarite le idee si procede in tempi abbastanza rapidi. Un progetto semplice, ma soprattutto semplice se ci si pensa un po’!
Disegnando la scena come un quadrante di una bussola, con al centro i pigmenti colorati, a sud pongo la macchina fotografica. A sinistra il flash con trigger e snoot rivolto verso il centro.
A nord e est due cartoncini A3 rispettivamente nero e bianco. Quello nero fa da fondale, quello bianco porta un po’ di luce riflessa alla scena.
Uno scatto macro, illuminato di traverso da un lampo di flash su cui era montato uno snoot DIY.

Costruiamo la scena

La vaschetta si usa come supporto per appoggiare il cartoncino nero. Il nastro biadesivo si usa per fermare il cartoncino alla vaschetta, quindi su di esso si adagia i pigmenti colorati ottenuti grattugiando le capsule di acquerelli.

Come far saltare la polvere?

Ecco la parte più difficile… Nulla di più semplice.
Con la matita si “tamburella” a ritmo sul cartoncino. Ad ogni colpo i pigmenti saltano in alto, quindi si scatta ad ogni colpo.

Provate, e fatemi sapere come va a finire, credo che non ci metterete molto tempo e sarete contenti dei risultati.
Buon divertimento!

Rispondi