Con Quale Obbiettivo Fare Foto?

Una delle cose che spesso capita di chiedere o di sentirsi chiedere è Con Quale Obbiettivo Fare Foto?
Che ottica mi suggerisci (o mi suggerite)?

Con Quale Obbiettivo Fare Foto?

È una delle domande più sentite e che più spesso avremo a che fare.
Sembra che a fare la foto sia solo l’attrezzatura. Obbiettivo e macchina sono  in realtà il mezzo.

Ma perché i fotografi, gli aspiranti tali e gli appassionati sono così tanto incerti su cosa usare?

Che ragioni guidano i nostri dubbi?

Le possibilità sono molte e il fatto che il mercato offra così tanto è forse una delle ragioni principali!
L’altra è una inconscia relazione nella comparazione fra i nostri risultati e quelli altrui. Cosa vuol dire?

Spesso vediamo foto che ci colpiscono, sembra strano che a noi non sia venuta “così”…

Per fare una foto servono poche cose, anzi, solo 4!

  1. il soggetto
  2. la luce
  3. la macchina fotografica
  4. un obbiettivo

Questi sono i 4 elementi irrinunciabili, in linea di massima, ricordiamo giusto per il gusto di complicare la vita, la fotografia con foro stenopeico.

Quindi, perché siamo sempre alla ricerca un’ottica, di una luce o di un corpo macchina diversi? Perché la fotografia è un’arte visuale d’impatto e di introspezione.

Una foto ci colpisce per la tecnica, il soggetto, il messaggio e le sfumature… Ovvero tutti quegli elementi che si vorrebbero inserire in uno scatto e che spesso sfuggono!

Perché ci sfuggono le cose?

Ok, nessuno si senta offeso! Questa è una confessione più che un’accusa; sia chiaro!

Le cose mi (ci) sfuggono prevalentemente per le seguenti ragioni:

  1. la prima è che non ci siamo preparati in partenza
  2. non ci avevamo pensato abbastanza
  3. e per concludere, aggiungerei una latente pigrizia.

In buona sostanza questa sintesi spiega più di ogni altra analisi quali sono i motivi per i quali alcuni nostri scatti riescono bene e altri no, e soprattutto perché altri fotografi riescono di più di me (noi)!

Torniamo alle nostre indagini; con quale obbiettivo fare foto?

Se si parla di ottica e si pensa ad una scena, l’obbiettivo dovrà essere scelto con un criterio che tiene conto di alcuni elementi:

  1. quanto costa,
  2. quanta luce deve far passare,
  3. quanto spazio ho per usarlo,
  4. qualcuno me la presta o me la può affittare?

Se il nostro scopo è imitare un taglio fotografico di altri, non ci resta che studiare le foto ammirate e si può intuire cosa vogliamo (attenzione, se da un certo punto di vista è comprensibile, non va dimenticato che molti scatti sono artefatti in post-produzione).

Quindi prendiamo in esame i 4 punti

Perché una lente è un impegno… quanto meno economico!
Quindi vediamo di fare un paio di riflessioni

  1. Quanto Costa? e qui si va sul facile,  dopo aver venduto un rete, state  attenti a cosa altro potete salutare…
  2. Quanta luce passa? Qui si parla di apertura, di bokeh o in alternativa di misure iperfocali, e successivamente di diffrazione e di Aberrazione Cromatica… insomma, ci sono cose da valutare….
  3. Quanto spazio ho per usarlo? Ecco, sembra una domanda strana, ma vale la pena pensarci, da due punti di vista, spazio fisico, in una stanza/studio, una lente esagerata in lungo o in corto potrebbe non aver senso… e in secondo luogo, quanto spesso trova utilizzo nell’esercizio della fotografia.
  4. Se qualcuno me la presta o me la può affittare, mi fa la cortesia di farmi capire se mi serve…

In sintesi, occhio a cosa desiderate, potreste ottenerlo… e occhio alla G.A.S. (link in inglese), sindrome di Acquisto Compulsivo di Attrezzatura Tecnica!

Rispondi